girasol

La stratificazione è comune tra i drink di origine vegetale; questo perché, la maggior parte dei materiali ricadono sul fondo, e il resto del drink è acquoso. Con i drink di riso o di farro, e con altri cereali, è normale. E con i ciperi per la horchata, o con i drink di arachidi, c’è una stratificazione e un fondo. La stratificazione è un processo naturale; non c’è da preoccuparsi. Non danneggia il drink e scuoterlo prima di berlo non è abbastanza.

Se vogliamo un drink omogeneo, ci sono alcuni cibi che aiutano a rendere il drink grasso, ma hanno anche un apporto alimentare per il drink.

Si possono provare alcune di queste opzioni, ogni quantità è per un litro di drink

  • Un cucchiaio di olio d’oliva, od olio di semi di girasole od olio di sesamo
  • Un cucchiaio di semi di girasole
  • Un cucchiaio di semi di chia
  • Delle nocciole
  • Dolcificanti naturali

Riguardo i dolcificanti: Sempre più persone rifiuta di assumere zuccheri e sceglie dolcificanti alternativi, come sciroppi, miele, zucchero non raffinato, stevia…

Quando facciamo un drink vegetale per diverse persone con diverse abitudini, consigliamo di non aggiungere alcun dolcificante, e poi ognuno può addolcirlo come preferisce.

Ma, se sappiamo che vogliamo il drink dolce, la cosa migliore è versarlo all’inizio, nel filtro, e mescolare tutto insieme agli altri ingredienti.

jarabe

Oltre ai dolcificanti sopracitati, possiamo usare della frutta, come banane, fichi, uvetta, mango, datteri, e così addolciremo il nostro drink in maniera nutriente, apportando enzimi, senza che bucce e semi diano fastidio, perché resta tutto all’interno del filtro di Chufamix.

 Una vasta scelta, per tutti i gusti!