L’eccesso di colesterolo è un problema che si è diffuso in ogni età. Regolare il livello di colesterolo del nostro organismo è legato ai costumi di vita salutare, come fare esercizio e avere una dieta diversa e ricca in grassi e proteine di qualità. Il latte vegetale fatto a casa è una altra maniera di prendere i semi e la frutta secca, che aiutano a regolare il colesterolo. 

Cos’è il colesterolo? 

Se lo diciamo in maniera facile e veloce, il colesterolo è un treno merci che trasporta grassi per il nostro corpo. Il colesterolo è una lipoproteina, ossia un complesso macromolecolare fatto di proteine e lipidi che trasportano i grassi per l’organismo. 

È importante sapere come gestire il colesterolo per regolarlo in maniera naturale e avere salute senza fare un grande sforzo. 

Come funziona il colesterolo? 

Probabilmente avete già sentito gli aggettivi colesterolo “buono” e “cattivo”. Tutti e due tipi di colesterolo sono necessari nel corpo, e la chiave per prevenire problemi di salute è avere la quantità adeguata di ogni tipo

Il colesterolo “cattivo” (LDL) distribuisce i grassi alle cellule che ne hanno bisogno, ma lascia un eccesso di grasso nelle arterie, e il colesterolo “buono” (HDL) ritira quel grasso delle arterie e lo porta al fegato per essere eliminato. 

Come prevenire lo squilibrio di colesterolo in maniera salutare 

Mantenere il equilibrio tra i due tipi di colesterolo è la chiave della salute. I livelli di colesterolo ideali per una persona adulta sono:

  • Colesterolo totale < 200mg/dl dei quali
  • Colesterolo LDL “cattivo” < 130mg/dl
  • Colesterolo HDL “buono” < 40mg/dl

Il consumo prolungato di cibi con tanti grassi saturi tipo LDL è diventato un fattore di rischio nelle malattie cardiovascolari. Dobbiamo controllare il consumo di prodotti di carne, uova, latte, burro, strutto, pasticci e biscotti, olio di cocco e di palma. 

Entrano anche nel gruppo di colesterolo “cattivo” i grassi trans, che sono ancora più nocivi che i grassi saturi, perché inoltre a aumentare il livello di colesterolo LDL riducono il livello di HDL. Questo tipo di grassi trans si trovano in cibi processati, insaccati, antipasti e panetteria industriale. 

Cibi ricchi in HDL (grassi “buoni”)

Sono tanti i cibi vegetali che danno HDL, tutti saporiti e versatili, giacché possono integrarsi in diversi momenti e pranzi. Sottolineiamo qui come fonte di grassi “buoni” :

  • La frutta secca: soprattutto le noci, mandorle e pistacchi. Attenzione perché la frutta secca deve essere tostata o cruda, cioè senza sale, ne olio, ne impanata in miele ed altre robe del genere. 
  • I semi: per il suo contenuto in beta-glucani, fibre e omega spiccano i semi di lino, chia e i semi di zucca. È importantissimo macinare o idratare i semi di lino e chia prima di prendere perché abbiano qualche effetto nel corpo. Se non facciamo questo dettaglio, i semi non vengono digeriti ed escono come entrano. 
  • Altri ingredienti vegetali che danno un alto contenuto di HDL sono la lecitina di soia, l’olio vegetale ricco in grassi polinsaturi come l’AOVE o l’olio di girasole, e prendere frutta alla mattina

La frutta secca e l’olio vegetale si deve prendere con moderazione, soprattutto per le persone che hanno rischio di malattie cardiovascolari. 

Prevenire il colesterolo con latte vegetale fatto a casa

Per prevenire malattie legate al colesterolo, il più importante è non generare il problema. Cioè non prendere grassi del tipo “cattivo” oppure cibi che hanno grassi saturi e/o trans in eccesso, e assicurare che prendiamo grassi “buoni” quotidianamente. 

Il latte vegetale fatto a casa che aiuta a regolare il colesterolo sarebbe:

  • Latte di noci: ottimo per prendere da solo, con caffè o tè. La polpa avanzata si può mangiare a cucchiai o aggiungere in un paté fatto a casa, in hummus o in guacamole. 
  • Latte di mandorle: è anche ottimo per prendere da solo, con caffè o tè. La polpa avanzata è più sabbiosa quindi è più adeguata per pasticci o per aggiungere a insalate, yogurt o muesli. 
  • Latte di pistacchi: ottimo per prendere da solo, con caffè o tè. La polpa, come con quella di noci, è cremosa e adatta per un paté vegetale, hummus o guacamole. 
  • Latte di semi di zucca: Sapore originale del latte, si può mischiare con caffè, tè o un smoothie. La polpa è così versatile come quella della frutta secca. 
  • Latte di lino: Molto conosciuto per le sue proprietà mediche, per la sua quantità di fibra è la più cremosa. 

È importante mangiare la polpa per ottenere tutti i nutrienti dei semi e le loro proprietà per regolare il colesterolo. Avete qualche idea di piatti dolci e salati nella sezione di polpe di questo blog. 

Altre opzioni interessanti che ci offre Vegan Milker:

Vegan Milker ci permette di fare la mischia di ingredienti o semi che vogliamo, quindi le combinazioni sono infinite e personali per ogni occasione. Se quello che vogliamo è regolare il colesterolo, possiamo aggiungere un po di noci nel latte di avena, o di mandorle nel latte di riso, ecc. E così arricchiamo il latte vegetale che prendiamo ogni giorno, per farlo ancora più salutare. 

Quando mischiamo semi e frutta secca, dobbiamo evitare i semi di lino e di chia che possono rovinare il latte con effetti viscosi non voluti. 

Buona salute!!!