yogurt vegani 100% probiotici con latte vegetale fatto a casa

Qualche anno fa siamo riusciti a fare il nostro primo yogurt vegano di soia senza trappole, cioè un yogurt vegetale fermentato con tutte le qualità probiotiche, come i yogurt fatti con latte d’origine animale.

Dico che lo facciamo senza trappole, perchè è frequente trovare ricette di yogurt e formaggi vegani che possono simulare un yogurt o un formaggio, ma che non sono stati elaborati con il processo di fermentazione necessario per chiamarli così. Diciamo che sono yogurt e formaggi “falsi” perchè si assomigliano in consistenza e forma allo yogurt e il formaggio, ma sono diversi e non hanno le stesse proprietà probiotiche che caratterizzano a questi cibi.

Abbiamo fatto ricerche e molti esperimenti per fare un yogurt vegano 100% probiotico di soia fatto nella “yogurtiere”. Vi ricordate? Abbiamo usato come fermentatore un yogurt di soia (comprato in azienda e biologico) e un latte vegetale molto concentrato di soia.

Ricordo che il giorno nel quale siamo riusciti a cagliare lo yogurt abbiamo messo quasi 300 grammi di soia bianca per fare il latte di soia, questo significa che abbiamo triplicato la quantità di semi che si usano per fare il latte di soia fatto a casa. È tanto!

Indotta per le vostre consulte e proposte che sono sorte nel blog come conseguenza di questa ricetta di yogurt di soia, ho sperimentato un’altra volta con altro tipo di semi e con la yogurtiere che mi ha prestato la mia amica Zortzia.

Sarà possibile fare yogurt di cocco? E di noci? E cosa succede se provo a farlo con semi di girasole che sono più economici?

Dopo molti tentativi falliti, ci sono riuscita!

Vi spiego i concetti basici a ritenere:

ricetta vegani di yogurt di cocco1- Quantità di yogurt: Ci vuole molta quantità di yogurt in ogni barattolo della yogurtiere. Si mettono 4-5 cucchiaiate di yogurt di soia, copriamo la metà, circa, del barattolo col yogurt. Questo è molto di più yogurt di ciò che si mette per fare yogurt con latte animale (1 cucchiaiata per barattolo).

2- Latte concentrato: Ci vuole fare un latte vegetale molto denso e molto concentrato. Usiamo fra 250 e 300 grammi di semi per litro per fare il latte vegetale di cocco, di semi di girasole, di noci, di soia…questo significa triplicare la quantità di semi che si usa di solito per fare un latte vegetale. Alla fine dell’articolo vi racconto dei trucchi per usare la polpa avanzata.

3- Col latte vegetale di cereali non funziona: meglio non tentare di fare yogurt col latte di cereali(latte di riso, d’avena…) perchè non hanno ne proteina ne grasso abbastanza per fermentare bene. I migliori semi per fare yogurt sono:

  • La frutta secca molto grassa(anacardi, macadamia, noce, cocco…)
  • I semi di girasole(per l’alto contenuto in proteine e grassi)
  • I chicchi di soia bianca o gialla

4 – Temperatura: È conveniente che lo yogurt di soia e il latte vegetale siano tiepidi nel momento di mischiare nella yogurtiere. Evitare farlo col yogurt appena uscito dal frigorifero.

Per me è stato molto toccante riuscire a cagliare i yogurt vegani con diversi semi. È stata così grande la conquista, che quasi piango di felicità quando gli ho assaggiati ed ho assaporato ogni cucchiaiata come se fosse un tesoro culinario.

Ricetta vegani di yogurt di soia e coccoMa, come vi dicevo prima, ci vuole mettere una grande quantità di semi per avere un buon risultato. Siccome vedo eccessivo questo spendere i semi così propongo riutilizzare la polpa avanzata per fare con essa altro litro di latte per colazioni o meno(seconda estrazione)e, alla fine, conservare la polpa nel frigorifero per usarla in piatti salutari. Con queste azioni di riutilizzare sono più soddisfatta, perchè riesco ad avere:

  • 5 yogurt vegani 100% probiotici
  • 1 litro di latte vegetale fatto a casa
  • 300 grammi di polpa di semi, ideale per integrare in una ricetta salutare: biscotti, pasticci, paté vegani, pasta…avete qualche idea nella sezione di polpe di questo blog.

Andiamo avanti colla ricetta!

Vi dò le quantità con mezzo litro di latte vegetale perchè cominciate sperimentando senza spendere troppo.

Passo 1: Come fare il latte vegetale concentratoricetta vegan di latte di mandorle

Ingredienti

  • 120 grammi di semi di girasole(oppure 150 grammi di noci o di soia o 120 grammi di cocco disidratato)
  • 1/2 litro d’acqua calda(80º gradi)
  • un pizzico di sale

Elaborazione

  1. Mettiamo l’acqua calda nel recipiente di Vegan Milker, i semi nel filtro e frulliamo col frullatore, col metodo di fare latte di frutta secca con Vegan Milker by Chufamix, che molti conoscete già.
  2. Siccome usiamo una grande quantità di semi, e questi occupano molto spazio nel filtro, facciamo il latte in due parti. Prima frulliamo 80 grammi(noci, anacardi, semi di girasole…)e dopo frullati, aggiungiamo altri 80 grammi e frulliamo di nuovo.
  3. Nel caso del cocco disidratato, siccome occupa più spazio, prima frulliamo 60 grammi di cocco, poi togliamo la polpa dal filtro per avere più spazio. Mettiamo di nuovo il filtro nel latte di cocco che c’è nel recipiente con altri 60 grammi di cocco e frulliamo di nuovo.

Passo 2: Fermentazione dei yogurt nella yogurtiere

Ingredienti

  • ½ litro di latte vegetale concentrato: latte di cocco, latte di noci, latte di semi di girasole…qualsiasi di queste.
  • 1 yogurt di soia di 400ml(se puoi ecologico e di soia che non sia geneticamente modificata)

ricetta vegani di yogurt di soia senza latossioElaborazione

  1. Accendere la yogurtiere e aprire i barattoli
  2. Mettere 4-5 cucchiaiate di yogurt di soia in ogni barattolo(è ½ barattolo) e lasciamo il yogurt di soia nel barattolo per due minuti. È importante che lo yogurt che useremo come fermentatore non sia freddo(appena uscito dal frigorifero)perchè le batterie attuino in modo efficace
  3. Riscaldiamo il latte vegetale concentrato in pentolino fino ai 40º gradi circa.
  4. Versiamo il latte vegetale riscaldato nei barattoli dov’è il yogurt di soia e mischiamo bene col cucchiaio fino ad omogeneizzare tutto.
  5. Chiudiamo i barattoli e li lasciamo riposare nella yogurtiere per 12 ore.
  6. Dopo le 12 ore, spegniamo la yogurtiere e lasciamo rafreddarsi i barattoli.
  7. Quando sono freddi mettere in frigorifero, hanno una vita di 3-5 giorni

ricette di yogurt vegano di coccoPoche ore dopo vedremo lo yogurt cagliato e giù un po’ di siero, come si vede nella foto. Se cerchiamo una consistenza cremosa e abbastanza solida, che ci permette di mangiare lo yogurt a cucchiaiate, allora meglio togliere il siero dal barattolo inclinando. Possiamo prendere questo siero, in un bicchiere, per bere o per mischiare in un sugo, per usare le loro proprietà probiotiche.

Lo yogurt che c’è nel barattolo lo frulliamo bene con un cucchiaio e lo lasciamo riposare nel frigorifero. Il giorno dopo vedremo che il risultato è uno yogurt 100% vegetale e fermentato, ma con una consistenza cremosa di cucchiaia. Un piacere!

Alternative e consigli

ricetta vegani di yogurt probiotici di semi di girasoleLo yogurt di semi di girasole e lo yogurt di noci riescono ad avere la consistenza d’un yogurt normale. Lo yogurt vegano di cocco, anche se diventa cremoso, non solidifica così, ma il sapore è delizioso.

Si può addensare lo yogurt frullando una banana nello yogurt. Questo lo facciamo dopo che lo yogurt ha riposato minimo un giorno nel frigorifero.

Altra maniera di fare yogurt e formaggi vegani è usare il potere fermentatore dell’acqua enzimatica(o “rejuvelac”). Avete qualche idea nella sezione di formaggi e yogurt di questo blog.

Bene, vedete che grazie alle vostre domande abbiamo scoperto come fare yogurt vegani di noci, cocco, semi di girasole…Affascinante!  Grazie per domandare.